mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Bisogna adattarsi alle misure di Cuba durante una nuova normalità per combattere la COVID-19

L'Avana, 9 ott (Prensa Latina) Il direttore di Epidemiologia del Ministero della Salute Pubblica di Cuba (Minsap), Francisco Duran, ha evidenziato la necessità di rispettare le misure sanitarie per la COVID-19, durante la nuova normalità che incomincerà lunedì in quasi tutte le nazione.

Durante la sua consueta conferenza stampa di aggiornamento sulla situazione della pandemia nel territorio nazionale, l’esperto ha sottolineato che in questa terza fase è fondamentale continuare a svolgere un insieme di normative quali l’uso della mascherina, la disinfezione, il lavaggio delle mani e la riduzione dei contatti fisici.

“Si apre un nuovo cammino con aspetti in cui la responsabilità personale gioca un ruolo fondamentale e siamo sicuri che la nostra popolazione continuerà a prendersi cura di se stessa ed ad attenersi alle misure”, ha detto Duran.

Lo specialista ha riferito che alla chiusura di questo giovedì sull’isola sono stati confermati 26 nuovi casi con COVID-19, per un totale di 5943 pazienti diagnosticati da marzo.

Per questo, in tutti i laboratori di biologia molecolare di Cuba sono stati studiati 7208 campioni, e Cuba raggiunge così 677952 PCR in tempo reale analizzati dall’inizio della pandemia.

Duran ha sottolineato che il giorno prima non ci sono stati decessi per SARS-CoV-2, l’agente patogeno che causa la COVID-19, e la cifra rimane a 123 in totale.

D’altra parte, nelle ultime 24 ore, sono state dimesse 27 persone ed ora sono 5398 i pazienti guariti, il 91% dei confermati a Cuba.

Dei 420 attivi, 418 hanno un decorso clinico stabile, mentre un paziente è gravemente ammalato ed un altro critico.

Cuba ha annunciato ieri che, a partire da lunedì 12 ottobre, la maggior parte del Paese entra in una fase di nuova normalità nella lotta contro COVID-19, in modo graduale e asimmetrico.

Ig/cdg

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE