martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La capitale di Cuba riprenderà l’anno scolastico 2019-2020

L'Avana, 2 nov (Prensa Latina) La capitale di Cuba riprenderà oggi l'anno scolastico 2019-2020 per concludere il ciclo accademico presenziale interrotto il 24 marzo per la pandemia della COVID-19.

Come ha riportato il telegiornale, ci vogliono cinque settimane per concludere l’anno scolastico ed ogni livello di istruzione generale ha avuto adeguamenti nei programmi.

La direttrice dell’Istruzione della provincia de L’Avana, Yoania Falcon, ha sottolineato che durante questo periodo sono state svolte azioni di manutenzione e riparazione per aprire i 209 centri ed assistere all’iscrizione di 314 mila studenti.

Ha precisato che molti degli investimenti sono stati impiegati nella riparazione di impianti sanitari e reti idrauliche, con l’obiettivo di garantire il rispetto delle misure igieniche nei confronti della COVID-19.

Questo lunedì l’anno accademico 2020-2021 inizierà anche nella maggior parte delle province del paese, ad eccezione di Pinar del Rio, Ciego de Avila e Sancti Spiritus, che presentano un nuovo focolaio del coronavirus.

I territori che oggi non incominciano il corso scolastico valuteranno il tempo supplementare necessario per completare l’insegnamento ed ogni scuola lo adeguerà alle proprie condizioni.

Secondo la ministra dell’Istruzione, Ena Elsa Velazquez, specialisti del settore hanno partecipato alla preparazione degli adattamenti dei programmi per il nuovo ciclo accademico, integrati con un piano di studi che include tutti i livelli di istruzione.

Sulla base delle esperienze del III Perfezionamento del Sistema Educativo Nazionale sviluppato dal Ministero, la strategia include l’integrazione dei contenuti, l’uso di sussidi didattici diversi e nuove modalità di valutazione, ha affermato.

È un anno scolastico diverso, segnato dalle esperienze di fronte alla pandemia, da qui la necessità per tutti, scuola e famiglia, di lavorare nel rigoroso rispetto delle misure igienico-sanitarie, ha detto la ministra.

Cuba ha interrotto le lezioni nel marzo di quest’anno e, visto il miglioramento delle condizioni epidemiologiche in molti territori, l’anno scolastico è stato ripreso lo scorso settembre.

Durante questi mesi di pandemia, la televisione nazionale ha trasmesso i contenuti per i diversi livelli dell’istruzione generale, sono stati previsti spazi di orientamento per i genitori, nonché revisioni per esami di ammissione all’università.

La maggior parte dell’isola sta vivendo la cosiddetta nuova normalità, ad eccezione delle tre province con focolai della COVID-19 e de L’Avana, che dovranno avanzare presto.

Ig/cgc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE