lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Allerta in Bolivia dopo l’attentato al presidente eletto

La Paz, 6 nov (Prensa Latina) L'attentato al presidente eletto della Bolivia, Luis Arce, mantiene oggi in allerta il Movimiento Al Socialismo (MAS), la Central Obrera Boliviana (COB) ed altre organizzazioni a pochi giorni dall'insediamento.

Il portavoce del MAS, Sebastian Michel, ha denunciato che giovedì sera un gruppo di persone ha fatto esplodere un dispositivo dinamitardo davanti alla sede dell’organizzazione a La Paz.

Arce era all’interno del luogo al momento dell’esplosione, ha detto Michel, che ha detto a Red Uno de Bolivia che la polizia sta indagando per identificare gli autori dell’incidente.

Si è rammaricato che nessuna autorità del governo de facto abbia commentato sulla questione ed ha denunciato la mancanza di protezione e la mancanza di garanzie nei confronti del presidente eletto o di uno qualsiasi dei rappresentanti del MAS.

Ha ribadito che Arce non consentirà la presenza di nessun gruppo armato irregolare in Bolivia, né l’uso delle armi.

Da parte sua, il giorno prima, il COB si è dichiarato in emergenza di fronte a possibili scontri guidati da settori che non riconoscono la vittoria del MAS alle elezioni del 18 ottobre.

Non offendete la gente, basta con la discriminazione ed il razzismo, accettate la vostra sconfitta, ha sottolineato il segretario generale del sindacato, Juan Carlos Huarachi, riferendosi allo sciopero indetto dai gruppi del dipartimento di Santa Cruz che chiedono una verifica delle elezioni.

Alcuni settori del dipartimento di Cochabamba e La Paz avanzano affermazioni simili e chiedono persino le dimissioni del presidente del Tribunale Supremo Elettorale (TSE), Salvador Romero.

Tuttavia, giovedì Romero ha respinto tale richiesta ed ha affermato che resta da compiere solo il trasferimento dei poteri presidenziali fissato per il prossimo 8 novembre.

Il 23 ottobre il TSE ha ufficializzato la vittoria al primo turno del MAS con il 55,18% dei voti contro il candidato dell’alleanza Comunidad Citadina, Carlos Mesa, che ha ottenuto 28,89 punti percentuali.

Ig/lbp

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE