giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Denunciati nuovi omicidi di firmatari di pace in Colombia

Bogotà, 16 nov (Prensa Latina) L'omicidio della consigliera Nerie Penna Rosas e di suo marito, Enod López, firmatari dell'Accordi di Pace nel 2016, è stato denunciato oggi da Sandra Ramírez, senatrice del Partito Alternativo Rivoluzionario del Comune (FARC).

La coppia ha perso la vita questa domenica a Puerto Guzmán, nel dipartimento di Putumayo, nel sud del paese, ed i motivi dell’omicidio sono sconosciuti, ma fanno parte dell’ondata di assassinati di attivisti per la pace ed ambientalisti, leader indigeni e persone smobilitate dalle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia- Esercito del Popolo nei giorni scorsi.

Secondo Ramírez, questi omicidi sono un segno dell’aumento della violenza in Colombia, situazione a cui il governo del presidente Iván Duque non reagisce, ha assicurato in Twitter.

Il legislatore ha descritto l’attuale amministrazione come indolente, ed insieme all’hashtag #SOSColombia ha chiesto al presidente di intervenire sulla questione.

Il giorno prima è stato assassinato il guerrigliero smobilitato Heiner Cuesta, anche lui firmatario degli Accordi di Pace che avrebbero concluso il conflitto armato tra quella forza militare e lo Stato colombiano dopo più di cinque decenni.

Con la morte di Cuesta, aumenta a 239 il numero degli ex guerriglieri uccisi da bande paramilitari come Águilas Negras, gruppo armato finanziato dal traffico di droga, che minaccia pubblicamente e rivendica la responsabilità di molti di questi crimini.

Ig/avs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE