mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il presidente di Cuba rievoca l’eredità de L’Avana nel 501° anniversario

L'Avana, 16 nov (Prensa Latina) Il presidente cubano, Miguel Díaz-Canel, ha evocato oggi il valore storico dell'antica Villa de San Cristóbal de La Habana, in occasione dei suoi 501 anni di fondazione.

In merito all’anniversario, attraverso il suo account ufficiale di Twitter, il presidente ha ricordato una frase del leader della Rivoluzione, Fidel Castro, inclusa in un discorso del 3 giugno 1998.

“Salvare L’Avana Vecchia, ciò che il mondo oggi ammira come Patrimonio dell’Umanità, tutta quell’architettura che ha un valore incalcolabile, protetta”, ha citato Díaz-Canel.

Nel 1998 Fidel Castro ha aggiunto: “Non c’è cittadino che viene nella capitale che non voglia visitare L’Avana Vecchia, che è stata preservata dalla Rivoluzione”.

Ogni 16 novembre si celebra la fondazione della città ed il 1519 è considerato l’anno di creazione, data riportata nei documenti del periodo coloniale.

Nell’ambito delle celebrazioni, ieri si è svolto nel giardino del Templete il tradizionale giro intorno all’albero della ceiba; questa costruzione è considerata una delle principali icone de L’Avana e punto di fondazione della città.

Inoltre ci sarà la riapertura del Teatro Martí, con la prima di un documentario dedicato a Leal, diretto da Omelio Borroto, regista di Mundo Latino.

Ig/cgc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE