mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

L’artista argentino dona a Cuba materiale inedito di Nicolás Guillén

Buenos Aires, 6 gen (Prensa Latina) Un disco in vinile con registrazioni del poeta Nicolás Guillén e lettere manoscritte della sua corrispondenza per esibirsi in recital in Argentina è stato donato oggi a Cuba dal famoso cantante lirico Roberto Britos.

“Guillén è stato molto gentile”, ha detto Britos, 92 anni, con voce molto bassa ed emotiva, mentre ha consegnato alla prima segretaria per gli affari accademici ed i diritti umani dell’ambasciata cubana, Magda Arias, l’eredità che ha custodito dell’autore di Songoro Cosongo durante il tuo soggiorno a Buenos Aires.

Con geloso rigore, il figlio del cantante, il ricercatore Marcos Britos, si è dedicato negli ultimi anni insieme al padre ad organizzare il patrimonio che ha accuratamente conservato del Poeta Nazionale di Cuba quando il musicista aveva appena 30 anni.

Il cantante, che si esibì sui palchi come quello del Teatro Colón, ha incontrato Guillén nel 1958 a Buenos Aires e in quel momento era un rappresentante di musicisti e artisti.

Un disco di lunga durata, identificato come “Nicolás Guillén manuscrito”, senza dettagli della compagnia che l’ha registrato o note della data o del luogo, con registrazioni del poeta recitate e cantate da lui stesso e accompagnate in alcuni casi da percussioni, è uno degli effetti personali che Britos ha donato all’isola.

In quegli ultimi mesi del 1958 era prevista una tournée per l’aprile dell’anno successivo ma non si concretizzò perché, dopo il trionfo della Rivoluzione, Guillén tornò in patria.

Ig/may

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE