mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il presidente di Cuba ricorda l’ingresso dell’Esercito Ribelle nella capitale

L'Avana, 8 gen (Prensa Latina) Il presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha ricordato oggi l'entrata in questa capitale dell'Esercito Ribelle, comandato da Fidel Castro, dopo il trionfo rivoluzionario del 1º gennaio 1959.

Nel suo account ufficiale in Twitter, il presidente ha ricordato parte del discorso pronunciato dallo storico leader della Rivoluzione al suo arrivo a L’Avana l’8 gennaio 1959, in quella che oggi è conosciuta come Ciudad Escolar Libertad.

“Penso che questo sia un momento decisivo nella nostra storia: la tirannia è stata rovesciata. La gioia è immensa. Eppure resta ancora molto da fare. Non ci illudiamo che d’ora in poi tutto sarà facile; forse d’ora in poi tutto sarà più difficile », ha ricordato Diaz-Canel.

La cosiddetta Carovana della Libertà comprende il percorso di oltre 1000 chilometri percorso dal 2 all’8 gennaio 1959 dai membri dell’Esercito Ribelle, da Santiago de Cuba alla capitale.

Il percorso ha confermato al popolo la vittoria sulla dittatura di Fulgencio Batista (1952-59) ed ha annunciato l’inizio di una nuova fase di trasformazione.

Ogni anno il percorso viene ripetuto, ma questa volta è limitato fino ai dintorni delle città, nel rispetto delle misure sanitarie messe in atto per combattere la pandemia della COVID-19.

Rappresentanti delle nuove generazioni insieme ai combattenti veterani oggi sono i protagonisti della carovana, partita questo 2 gennaio dalla Ciudad Escolar 26 de Julio, un tempo Caserma Moncada, baluardo della tirannia a Santiago de Cuba.

È previsto per la giornata un percorso fino a raggiungere il vecchio campo militare della Columbia, oggi Ciudad Escolar Libertad, in ricordo dell’evento culminato nel discorso fatto da Fidel Castro in quel luogo.

Ig/cgc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE