domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria condanna le aggressioni statunitensi

Damasco, 20 gen (Prensa Latina) Siria ha denunciato oggi gli attacchi delle truppe statunitensi nella regione di Al Yarubiyah, nella provincia settentrionale di Hasaka, in un messaggio inviato al Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite.

Eventi del genere accadono negli ultimi giorni dell’ex presidente Donald Trump, che ha lavorato a fondo per destabilizzare Siria, incoraggiato movimenti separatisti, ostacolato una soluzione politica e fornito ogni tipo di sostegno ai terroristi e aggressioni contro punti dell’esercito arabo-siriano, ha precisato la nota.

Washington “ha cercato di promuovere menzogne sulla sua presunta lotta contro il terrorismo o di offrire protezione al popolo siriano, ma i fatti sul campo hanno dimostrato esattamente il contrario”, sottolinea la comunicazione.

Allo stesso modo, il ministero degli Esteri ha sottolineato che ciò che stanno facendo le forze di occupazione statunitensi è un flagrante attacco alla sovranità, unità e integrità dei territori siriani e una violazione del diritto internazionale e delle risoluzioni del Consiglio di Sicurezza relative a questa nazione, inclusa la risoluzione 2254.

Siria esorta la comunità internazionale a condannare le azioni degli Stati Uniti e la loro continua occupazione del territorio siriano, nonché l’imposizione di misure economiche coercitive unilaterali volte a far morire di fame le persone, e garantisce che il proseguimento di queste politiche sia una sfida alla volontà della comunità internazionale e un prolungamento dello spargimento di sangue, conclude il comunicato.

 

Ig/pgh

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE