mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Centrale Operaia chiede di accelerare il processo contro i golpisti in Bolivia

La Paz, 3 feb (Prensa Latina) La Centrale Operaia Boliviana (COB) ha chiesto oggi al Parlamento di accelerare il processo contro l'ex presidentessa de facto Jeanine Áñez e gli ex golpisti per i massacri di Sacaba (Cochabamba), Senkata (La Paz) e altri crimini.

“Siamo i portavoce delle organizzazioni sindacali, le note e le denunce che ci giungono vengono trasmesse alla nostra Assemblea Legislativa come potere dello Stato. Stiamo parlando dei processi per responsabilità di ex autorità golpiste”, ha detto Juan Carlos Huarachi, segretario generale della COB.

Dopo l’incontro con Andrónico Rodríguez, presidente del Senato, e con i leader sindacali, Huarachi ha specificato che i responsabili del golpe di stato contro l’ex presidente Evo Morales (2006-2019) nel novembre 2019 e i membri del regime golpista devono essere perseguiti anche per corruzione e danni alla salute.

L’Assemblea Legislativa Plurinazionale ha ricevuto lo scorso 21 ottobre il rapporto finale della commissione mista, presieduta dal deputato Víctor Borda, che ha registrato 37 morti nei conflitti a Ovejuyo e Senkata (La Paz), Huayllani (Sacaba), Montero (Santa Cruz) e Betanzos (Potosí).

Il 15 novembre 2019 uno scontro tra le persone mobilitate che hanno respinto il golpe di stato contro il leader Aymara e la polizia sul ponte Huayculli ha provocato cinque morti e decine di feriti.

La repressione contro i manifestanti contrari al governo de facto durante un’operazione di polizia-militare per sbloccare le strade che vanno all’impianto di gas di Senkata, quattro giorni dopo, ha provocato 10 morti.

Gli eventi documentati, dalla missione di osservazione dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i Diritti Umani che ha visitato Bolivia, sono stati qualificati come gravi violazioni dei diritti umani.

Altre cause contro Áñez e membri del suo esecutivo sono relative all’acquisto irregolare di respiratori artificiali non adatti a pazienti con COVID-19.

 

Ig/nmr 

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE