giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il presidente cubano sollecita un comportamento responsabile nei confronti della COVID-19

L'Avana, 15 feb (Prensa Latina) Il presidente cubano Miguel Díaz-Canel ha esortato oggi i cittadini del suo paese a mantenere un comportamento responsabile di fronte alla COVID-19, come contributo fondamentale nel confronto con la pandemia.

Il presidente ha sottolineato nel suo account Twitter che il numero di nuove infezioni, casi attivi e persone gravi continuano a essere preoccupanti, motivo per cui ha invitato la popolazione a rispettare le misure sanitarie.

“COVID-19 ruba vite, risorse ed energie indispensabili per lo sviluppo. Cuba lavora instancabilmente nella cura dei malati e nello sviluppo dei vaccini ”, ha aggiunto il capo dello stato sul social network.

Ecco il testo completo:”Le cifre sono ancora preoccupanti. # Covid19 ruba vite, risorse ed energie indispensabili per lo sviluppo. #Cuba lavora instancabilmente per prendersi cura dei malati e sviluppare #Vaccini. Invito ogni connazionale a contribuire con il proprio comportamento responsabile #CubaViva”. 

Cuba ha registrato oggi 715 persone positive al SARS-CoV-2, che causa la malattia, per arrivare al numero di diagnosi accumulate di 39004 dall’inizio della pandemia, nel marzo 2020.

Da dicembre la nazione caraibica ha registrato una crescita del numero di casi, con cifre che hanno superato il migliaio in un giorno, per cui il governo prende provvedimenti per cercare di fermare la diffusione del COVID-19.

Tra questi vi sono la diminuzione dei voli dall’estero, la sospensione del trasporto interprovinciale, le limitazioni alla circolazione in buona parte del paese in determinati orari e l’isolamento istituzionale dei viaggiatori.

Allo stesso tempo, le autorità sanitarie stanno lavorando al miglioramento dei protocolli assistenziali, alla ricerca di nuove capacità di accoglienza e all’indagine attiva.

Nel frattempo, il settore scientifico non riposa e si dedica completamente allo sviluppo di nuovi farmaci, che includono quattro candidati vaccinali.

Uno di loro, Soberana 02, prevede di avviare la fase tre delle sperimentazioni cliniche il prossimo marzo, per la quale sono già state prodotte 150000 dosi.

 

Ig/kmg 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE