mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria riapre il corridoio umanitario nella provincia di Idlib

Damasco, 25 mar (Prensa Latina) Le autorità siriane hanno riaperto oggi un corridoio umanitario per l'uscita dei civili dalle aree controllate dai gruppi terroristici nella provincia settentrionale di Idlib.

 

Secondo una trasmissione della rete televisiva di Stato, i residenti sfollati utilizzeranno questo passaggio situato nella città di Tarenbeh, nel comune di Saraqueb, per tornare nei loro villaggi nel territorio liberato dal terrorismo a Idlib.

 

Hanno aggiunto che medici, cliniche mobili e ambulanze offriranno controlli e cure ai civili che saranno trasferiti in un centro di residenza nella provincia di Hama, prima di essere inviati con i mezzi di trasporto ai loro villaggi di origine.

 

Lo stesso corridoio è stato aperto in tre precedenti occasioni nel 2020 e nel febbraio di quest’anno, ma le organizzazioni terroristiche hanno impedito ai civili di andarsene.

 

Il giorno prima il Centro di Riconciliazione russo con sede in Siria ha annunciato che Mosca e Ankara hanno concordato di aprire due passaggi umanitari nella zona smilitarizzata di Idlib e un altro nella provincia di Aleppo.

 

Questa iniziativa, proposta dalla Russia e accettata dalla Turchia, è una dimostrazione diretta alla comunità internazionale e regionale del nostro impegno per una soluzione pacifica alla crisi siriana, ha affermato il centro.

 

A Idlib sono schierate organizzazioni estremiste come la Giunta per la liberazione del Levante, ex Fronte Al Nousra; e il Partito Islamico del Turkestan, composto da mercenari dell’etnia cinese degli uiguri.

 

L’esercito siriano è riuscito nelle sue operazioni durante il 2020 a liberare il 56% di quella provincia e attualmente i terroristi ne controllano meno della metà, dove trattengono centinaia di migliaia di civili come scudi umani e violano costantemente il cessate il fuoco, attaccando l’esercito e la popolazione siriana.

 

Ig/fm 

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE