sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Affermano che il trionfo di Lasso in Ecuador approfondirà il neoliberismo

Buenos Aires, 12 apr (Prensa Latina) La vittoria presidenziale di Guillermo Lasso in Ecuador è descritta qui oggi come l'inizio di una nuova fase di approfondimento del neoliberismo in quel paese.

 

In un articolo pubblicato sul quotidiano Página 12, il giornalista Marco Teruggi ha affermato che il nuovo vincitore alle urne ha come progetto quello di privatizzare la Banca Centrale dell’Ecuador, che potrebbe essere portato avanti prima che Lenin Moreno lasci il palazzo presidenziale di Carondelet, il prossimo 24 maggio.

 

“La mappa continentale continuerà, da parte sua, nello stesso punto di correlazione tra forze progressiste e governi di destra, con conseguenti limitazioni per la ricostruzione delle istanze di integrazione latinoamericana”, dice il giornalista.

 

Nel fare il punto sul giorno delle elezioni in quella nazione sudamericana, Teruggi ha sottolineato che la percentuale ottenuta da Lasso significa aver invertito una distanza di oltre 12 punti, che lo aveva separato dal suo avversario, Andrés Arauz nel primo turno.

 

Le ragioni di questo viaggio, dice, possono essere spiegate da vari motivi, come l’agglutinazione di un voto anti-correista (in riferimento ai seguaci dell’ex presidente Rafael Correa) in un paese segnato dalla scissione Correísmo/anti-Correísmo, la migrazione degli elettori da Yaku Pérez e Xavier Hervas a favore di Lasso.

 

Allo stesso modo, specifica che la sconfitta di Arauz può essere spiegata dai limiti nella sua campagna, nel quadro di un movimento con politici perseguitati, con leader fuori dal paese e poca struttura organizzativa.

 

Teruggi si riferisce alle parole di Arauz quando ha affermato che sono arrivati “a queste elezioni in condizioni molto complesse, sappiamo tutti che siamo stati vittime di persecuzioni, molestie, insulti, odio, il tentativo di bandire il nostro movimento, attacchi alla persona e alla famiglia”.

 

Ig/may

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE