lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

A L’Avana sono in preparazione i luoghi per la vaccinazione di massa

L'Avana, 19 apr (Prensa Latina) Gli ambulatori del medico della famiglia diventeranno le sedi cliniche di questa città per l'inizio della prima fase di vaccinazione di massa contro la COVID-19 a Cuba, hanno annunciato oggi le autorità locali.

“Sabato 24 aprile, L’Avana dovrebbe essere pronta per il suddetto processo che verrà portato avanti con i candidati Abdala, del Centro di Ingegneria Genetica e Biotecnologia (CIGB); e Soberana 02, dell’Istituto Finlay dei Vaccini”, hanno spiegato i funzionari del governo.

Una volta definita la data dalla dirigenza del paese, inizierà la vaccinazione con l’obiettivo di coprire 1.700.000 persone, con una media giornaliera di 85 soggetti per ambulatorio.

Secondo il quotidiano Tribuna de La Habana, per avere tutte le condizioni necessarie, sarà rafforzata l’assistenza medica con gli studenti del sesto anno di medicina e altri studenti.

La capitale di Cuba è il territorio più colpito dalla pandemia della COVID-19, con una media di 500 casi giornalieri sparsi nelle sue 15 regioni e 7.819 malati negli ultimi 15 giorni.

Restano ricoverati per la malattia più di 3.800 abitanti de L’Avana, di cui più di 40 sono ricoverati in sale di terapia intensiva, e il tasso di incidenza è di 385, sette ogni 100.000 abitanti.

In questa città si svolge la sperimentazione clinica in fase III con Soberana 02, che comprende 44.010 volontari di otto comuni, oltre a uno studio di intervento su popolazioni ad alto rischio di contagio, di malattia e di diffusione della pandemia, in situazioni reali di trasmissione comunitaria.

Detto studio, comune nell’analisi clinico-epidemiologica, copre un totale di 150.000 soggetti, di cui oltre 70.000 appartengono ai settori sanitario, biotecnologico e farmaceutico.

Ig/cdg

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE