sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Accusano Piñeira davanti alla Corte Penale Internazionale

Santiago del Cile, 29 apr (Prensa Latina) Il presidente del Cile, Sebastián Piñera, è stato accusato oggi davanti alla Corte Penale Internazionale (CPI) per crimini contro l'umanità dall'inizio dei disordini sociali nell'ottobre 2019.

L’accusa è stata presentata dalla Commissione Cilena per i Diritti Umani (CChDH) e dall’ex giudice spagnolo Baltazar Garzón, noto per la sua partecipazione a un’accusa contro il dittatore cileno Augusto Pinochet (1973-1990).

Una dichiarazione del presidente della CChDH, Carlos Margotta, indica che il ricorso a tale organo internazionale è un dovere e un diritto “quando gli organi e i poteri dello Stato cileno non hanno rispettato il loro obbligo di indagare, perseguire e punire i responsabili per tali fatti”.

Il comunicato denuncia gli omicidi, le torture – comprese quelle sessuali -, i traumi agli occhi, le mutilazioni e la perdita della vista, le lesioni gravi, le detenzioni arbitrarie, commessi da agenti statali contro migliaia di cileni nel quadro di una politica di violazioni di massa, gravi e sistematiche dei diritti umani.

Sottolinea inoltre il mancato rispetto da parte del governo delle raccomandazioni dell’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, che ha confermato che gli attacchi alla popolazione civile da parte di agenti statali, tra l’ottobre 2019 e l’aprile 2021, siano continuati.

I denuncianti sottolineano l’omissione dell’Ufficio del Procuratore nazionale nel “suo dovere costituzionale e legale di indagare”, ordinando la chiusura di oltre il 55% delle indagini per accuse di violazioni dei diritti umani commesse da agenti statali, impedendo così alle vittime” l’accesso al diritto alla giustizia.

Il documento è stato firmato anche dalla Fondazione Internazionale Baltasar Garzón (FIBGAR), Vanessa Ramos, dell’Associazione Americana dei Giuristi (AAJ), e dal Centro di Ricerca ed Elaborazione per la Democrazia (CRED), rappresentato da Fabio Marcelli.

Ig/rc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE