lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La Casa de las Américas condanna la repressione in Colombia

L'Avana, 7 mag (Prensa Latina) L'istituzione culturale cubana Casa de las Américas ha diffuso oggi un comunicato in cui condanna la repressione delle manifestazioni in Colombia.

Nel testo, il centro culturale ricorda che il paese sudamericano è da nove giorni teatro di uno sciopero nazionale, represso in modo “brutale” dalle forze dell’ordine.

Questi eventi, sottolinea, hanno causato la morte di decine di colombiani e centinaia di feriti e dispersi, situazione della quale incolpa il governo del presidente Iván Duque.

Organizzazioni sindacali, studentesche e indigene hanno esatto uno sciopero per chiedere la fine di diverse politiche neoliberali come le riforme fiscali, sanitarie e pensionistiche, la cessazione della violenza e l’attuazione dell’Accordo di Pace del 2016.

Nella dichiarazione, Casa de las Américas mette in discussione il silenzio di alcune organizzazioni internazionali e le politiche di doppia morale di governi come gli Stati Uniti, che cinicamente assicurano che il loro ruolo sarebbe “aiutare il più possibile mentre l’America Latina scrive il suo prossimo capitolo. “

Questa consolazione retorica, che in realtà nasconde una ripetuta ingerenza, cui fa riferimento il testo, “non dice nulla a chi protesta e continua a cadere cercando una dignità sempre rimandata”.

L’istituzione esige inoltre il rispetto di quanto concordato nell’Accordo di Pace del 2016 come requisito per realizzare un percorso di “vera giustizia” nel paese sudamericano.

Infine, la Casa de las Américas ribadisce la sua solidarietà con le richieste dei manifestanti e con gli scrittori e gli artisti che chiedono pace, giustizia e dignità per tutti.

Ig/ypp

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE