lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

I siriani all’estero iniziano a votare per le elezioni presidenziali

Damasco, 20 mag (Prensa Latina) I siriani residenti all'estero inizieranno oggi a votare per il loro candidato alla presidenza alle urne stabilite nelle ambasciate e nelle missioni diplomatiche di questa nazione araba in varie capitali del mondo.

Le immagini trasmesse dalla televisione nazionale hanno presentato centinaia di siriani in fila per votare alle urne istituite nelle ambasciate siriane in Libano, Australia, India, Cina, Russia, Spagna, Indonesia, Malesia, Iraq, Emirati Arabi Uniti e Kuwait, tra gli altri paesi.

Ayman Sousan, viceministro degli Esteri, ha denunciato che alcuni paesi come Turchia e Germania, hanno privato i siriani residenti nel loro territorio di quel diritto costituzionale e che, ha affermato, costituisce una violazione del diritto internazionale e del trattato di Vienna sulle relazioni diplomatiche.

Una dichiarazione del ministero degli Esteri siriano ha invitato i loro connazionali all’estero a partecipare alle elezioni e riaffermare così il loro libero arbitrio, la loro appartenenza nazionale e il loro contributo alla costruzione di un Paese in cui solo i siriani decidono il loro futuro.

Le votazioni dei siriani residenti all’estero dovrebbero concludersi oggi alle 19:00, ora locale di ogni paese, mentre i cittadini all’interno del territorio nazionale voteranno il 26.

Si tratta delle seconde elezioni multipartitiche dopo quelle del 2014, vinte dall’attuale presidente con oltre l’88% dei voti.

Per le autorità di Damasco, il successo del processo elettorale nonostante le pressioni e il previsto rifiuto dei suoi risultati da parte degli Stati Uniti e dei suoi alleati, costituisce una vittoria istituzionale, non meno importante di quella militare ottenuta sul terrorismo sul terreno.

Ig/fm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE