giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il leader dell’indipendenza Saharawi ha lasciato Spagna per viaggiare in Algeria

Madrid, 2 giu (Prensa Latina) Il leader del Fronte Polisario Saharawi, Brahim Gali, ha lasciato oggi Spagna per arrivare in Algeria e continuare il suo recupero dalla COVID-19 in un ospedale militare.

L’anche presidente della Repubblica Araba Saharawi Democratica è stato causa di una crisi diplomatica con conseguenze migratorie tra Madrid e Marocco, dopo che questo paese ha smesso di controllare i suoi confini con la città di Ceuta, che ha portato all'attraversamento di circa 9.000 migranti.

Il leader indipendentista è stato dimesso martedì da un ospedale nel nord della Spagna, dove si trovava da sei settimane per riprendersi dalla malattia.

Nel bel mezzo di una situazione tesa, la prima vicepresidentessa del governo spagnolo, Carmen Calvo, ha assicurato che il suo paese non ha modificato la sua posizione riguardo alla sovranità del Sahara occidentale, un territorio non autonomo, secondo le Nazioni Unite (ONU), in attesa di un referendum dal 1991 a causa di Rabat.

"Ciò che il governo spagnolo non può tollerare è che i nostri confini e le nostre città di Ceuta e Melilla siano violati", ha detto Calvo.

La presenza di Gali in Spagna non è il vero motivo della crisi diplomatica, ma lo sfondo è il rifiuto dell'esecutivo Pedro Sánchez di cambiare posizione sul Sahara, ha aggiunto.

Intanto il segretario generale del Partito Popolare di opposizione, Teodoro García, ha chiesto le dimissioni del ministro degli Esteri, Arancha González Laya per quella che considerava una gestione disastrosa della crisi con Marocco.

Ig/ro
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE