lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba deve migliorare l’assistenza all’infanzia di fronte alla COVID-19

Cuba deve migliorare l'assistenza all'infanzia di fronte alla COVID-19

Cuba deve migliorare l'assistenza all'infanzia di fronte alla COVID-19L'Avana, 25 giu (Prensa Latina) Il Ministero della Salute Pubblica cubano ha ribadito oggi l'appello a prestare estrema attenzione ai bambini e agli adolescenti, una fascia di popolazione che registra un aumento dei contagi per la COVID-19. 

 

 

Intervenendo alla televisione cubana, la direttrice del gruppo pediatrico nazionale, Lissette López, ha spiegato che le province più colpite in questa fascia di popolazione sono L’Avana, Matanzas e Camagüey.

 L’aumento dei casi – che comprendono bambini sotto un anno, neonati e lattanti – costituisce oggi una grande sfida per gli esperti di pediatria e neonatologia, ha evidenziato la specialista.

 Che nelle ultime ore siano stati rilevati 359 casi pediatrici con la COVID-19 è qualcosa di negativo, che ne siano stati ricoverati nei centri sanitari 1604 lo è ancora di più, si è lamentata.

Ci sono ancora molti minori sotto sorveglianza per sospetto, quindi il numero potrebbe aumentare, ha detto López.

 La direttrice del gruppo nazionale di pediatria ha invitato i genitori e la famiglia in generale a rafforzare l’attenzione sui bambini e sugli adolescenti.

 Non c’è niente di nuovo da dire sulle misure da adottare per prevenire l’infezione dei bambini con il virus SARS-CoV-2, lo sappiamo già tutto, ha affermato López.

 La pediatra insiste sempre sull’uso corretto della mascherina, sul lavaggio frequente delle mani, sul distanziamento fisico, sull’evitare l’uso dei mezzi pubblici e che i minori escano di casa solo per recarsi ad un ambulatorio medico.

 Ig/joe 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE