giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria esporta il 12% della sua produzione di frutta

Siria esporta il 12% della sua produzione di frutta

Siria esporta il 12% della sua produzione di fruttaDamasco, 25 giu (Prensa Latina) La Federazione delle Camere di Commercio siriane ha annunciato oggi che quasi il 12% della produzione ortofrutticola del paese viene esportata.

L’importo stanziato per la vendita all’estero è fissato in modo da non incidere sui prezzi nei mercati locali, ha affermato Faez Qassouma, capo del comitato di Esportazione nella suddetta entità.

Ha ritenuto che l’esportazione sia la locomotiva dell’economia nazionale e contribuisca a stabilizzare e ridurre il tasso di cambio della lira siriana rispetto al dollaro USA. L’economia sarebbe fortemente colpita se le esportazioni venissero fermate, ha osservato.

Esportiamo ogni giorno 50 camion di frutta e verdura nei paesi del Golfo Persico e altri 30 camion in Iraq, e questa cifra aumenterà nei prossimi giorni con l’inizio della raccolta delle colture estive, ha spiegato Qassouma.

Secondo le autorità, le esportazioni sono aumentate del 50% durante il primo trimestre dell’anno in corso, mentre il ministro dell’Economia, Samer Khalil, ha rivelato lo scorso aprile che il 2020 è stato l’anno migliore per le esportazioni dal 2013.

Le esportazioni della Siria prima della guerra scoppiata nel 2011 ammontavano a quasi otto miliardi di euro, principalmente petrolio, che il paese adesso importa a causa dell’occupazione di 90 giacimenti petroliferi da parte degli Stati Uniti.

Ig/fm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE