giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria denuncia la guerra per l’acqua fatta dalla Turchia

Siria denuncia la guerra per l'acqua fatta dalla Turchia

Siria denuncia la guerra per l'acqua fatta dalla TurchiaDamasco, 28 giu (Prensa Latina) Il ministero degli Esteri siriano ha deplorato oggi quella che ha definito una guerra per l'acqua del governo turco, che ha privato dell'acqua centinaia di migliaia di siriani nel nord-est di questa nazione.

Quasi un milione di persone nella città di Hasakeh e nelle comunità circostanti sono senza acqua perché il funzionamento dell’impianto di Alouk, situato nella cittadina di Ras al-Ain, dominata dai militari turchi e dai relativi estremisti, è stato interrotto per la 25° volta, denuncia il ministero degli Esteri.

Ha aggiunto che Ankara ha ridotto il flusso del fiume Eufrate e la quantità di liquido che raggiunge Siria è molto al di sotto di quanto stipulato nell’accordo firmato tra i due paesi e depositato presso la Segretaria Generale delle Nazioni Unite.

Il testo denuncia inoltre che gli estremisti che operano sotto il comando e la consulenza delle truppe turche nel nord siriano attaccano la rete elettrica che alimenta l’impianto in un’azione di sabotaggio intenzionale.

Ciò costituisce una politica immorale e un crimine di guerra contro l’umanità, in violazione di tutte le convenzioni internazionali, ha sottolineato.

Il ministero degli Esteri siriano ha spiegato di aver sollevato la questione in diverse sedi internazionali, tuttavia Ankara ha rifiutato di ascoltare la voce della ragione e della saggezza diplomatica e persiste, secondo le lamentele di Damasco, nella sua politica miope che danneggia gravemente i rapporti di vicinato.

Il fiume Eufrate nasce in Turchia, attraversa Siria e continua in Iraq, per poi sfociare nel Golfo Persico.

L’accordo firmato nel 1987 prevede che Ankara consenta il passaggio di almeno 500 metri cubi di acqua al secondo, di cui il 58% attraversa Siria verso l’Iraq, in virtù di un accordo bilaterale tra Damasco e Baghdad, firmato nel 1989.

Ig/fm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE