venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

L’aggressione israeliana a Gaza ha causato perdite economiche multimilionarie

Ramallah, 7 lug (Prensa Latina) La Striscia di Gaza ha subito danni per 570 milioni di dollari per colpa dell'aggressione israeliana del maggio scorso, che ha causato oltre 250 morti e lasciato gravi conseguenze socio-economiche, rivela un rapporto diffuso oggi.

Uno studio della Banca Mondiale specifica che 380 milioni di dollari corrispondono a danni alle infrastrutture e 190 milioni a perdite economiche.

Ha evidenziato che il settore sociale è stato il più colpito dai bombardamenti terrestri e aerei delle forze armate israeliane durante gli 11 giorni di conflitto, seguito da produzione, finanza, agricoltura, servizi, commercio e industria.

L’indagine è stata condotta in coordinamento con l’ONU, l’Unione Europea e l’Autorità Nazionale Palestinese, nonché con la società e il settore privato di questa zona, dove vivono poco più di due milioni di persone.

Secondo il testo, citato dall’agenzia di stampa ufficiale palestinese WAFA, il processo di ricostruzione di quell’area nei primi due anni costerà almeno 485 milioni di dollari

Una rapida ripresa a breve termine dipenderà dal sostegno finanziario della comunità internazionale, così come la cooperazione di Israele per accelerare l’accesso a materiali e attrezzature destinati a scopi civili, sottolinea.

Da più di un decennio il governo di Tel Aviv mantiene il blocco contro quest’area palestinese.

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE