giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Perdite materiali nel nuovo bombardamento israeliano contro Siria

Damasco, 22 lug (Prensa Latina) Un bombardamento israeliano perpetrato oggi contro la cittadina di al-Qusair, a ovest della provincia di Homs, nella Siria centrale, ha causato danni materiali, ha riferito il ministero della Difesa di questa nazione araba.

Alle 01:13, ora locale, questo giovedì 22 luglio, aerei da guerra israeliani hanno sparato diversi missili contro al-Qusair dallo spazio aereo libanese e le difese antiaeree sono riuscite ad abbattere la maggior parte dei missili e il danno è stato limitato a perdite materiali senza perdite umane, ha dettagliato un comunicato stampa diffuso dall’ente.

Fonti militari consultate da Prensa Latina hanno riferito che i missili israeliani hanno preso di mira batterie di difesa antiaerea dell’esercito siriano e postazioni di combattenti del movimento di resistenza libanese (Hezbollah) presso l’aeroporto di al-Dabaa, situato vicino al confine con Libano.

Hanno indicato che i resti di due dei missili israeliani intercettati sono caduti nelle regioni libanesi di al-Majdal e Jubeil.

Questo è il secondo attacco israeliano in meno di 48 ore, l’ultimo effettuato da caccia F-16 dall’area di Tanef controllata dagli Stati Uniti in Siria orientale.

Secondo fonti militari, sei dei sette missili lanciati da quegli aerei sono stati intercettati dai sistemi Pantsir-S e Buk M2 della difesa aerea siriana.

Secondo le autorità di Damasco, Israele ha perpetrato circa 100 attacchi contro il territorio siriano nel corso del 2020 e quest’anno sono già stati superati i 18.

Ig/fm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE