sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Manifestano solidarietà con Cuba in un atto in Siria

Damasco, 26 lug (Prensa Latina) Siriani, cubani e palestinesi hanno ratificato oggi la loro solidarietà e il loro sostegno all'isola di fronte ai tentativi di destabilizzazione degli Stati Uniti, in un'attività organizzata per la Giornata della Ribellione Nazionale.

 

L’attività è stata organizzata per il 68° anniversario degli assalti alle caserme Moncada e Carlos Manuel de Céspedes, il 26 luglio 1953, durante la dittatura di Fulgencio Batista (1952-1958).

I partecipanti hanno fatto una marcia con le bandiere del 26 luglio, di Cuba, di Siria e della Palestina fino all’emblematico Monte Qassiun di questa capitale, dove si è tenuto un atto in occasione di questo anniversario.

 

La Giornata della Ribellione Nazionale è commemorata quest’anno in circostanze speciali e difficili e nel mezzo di una campagna di destabilizzazione da parte di gruppi finanziati dall’estrema destra degli Stati Uniti, ha affermato l’ambasciatore cubano Miguel Porto.

 

Ha sottolineato che i nemici di Cuba utilizzano sofisticati metodi di guerra di quarta generazione, sfruttando lo scoppio della COVID-19 e il bloqueo economico, commerciale e finanziario per provocare un’esplosione sociale.

 

Ha denunciato che intendono utilizzare gli stessi metodi a Cuba che hanno usato contro Siria quando gli eventi sono iniziati con manifestazioni apparentemente pacifiche, ma tutto è finito in una guerra che dura ormai da più di 10 anni.

 

I presenti hanno colto l’occasione per denunciare il bloqueo e l’ingerenza negli affari interni di Cuba da parte dell’amministrazione statunitense.

 

Ig/fm

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE