venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Violenti scontri tra militari e terroristi nel sud della Siria

Violenti scontri tra militari e terroristi nel sud della Siria

Violenti scontri tra militari e terroristi nel sud della SiriaIg/fDamasco, 28 lug (Prensa Latina) Pesanti combattimenti si sono svolti oggi tra l'esercito siriano e i gruppi terroristici che si sono rifiutati di consegnare le armi nella città di Deraa, situata a 100 chilometri a sud della capitale Damasco.

Gli scontri, in cui sono state utilizzate armi leggere e medie, sono scoppiati quando gli estremisti trincerati nel quartiere di Deraa al-Balad hanno respinto la riconciliazione proposta dal governo per consegnare le armi leggere e stabilire l’autorità dello Stato e delle sue istituzioni.

Il comandante della polizia di Deraa, generale Dirar al-Dandal, ha dichiarato che i terroristi hanno consegnato solo una minima percentuale delle loro armi e ha rivelato che ci sono forti discrepanze tra i rappresentanti di quelle forze e dignitari, alcuni hanno accettato e firmato la riconciliazione mentre altri, in particolare i rappresentanti degli estremisti, l’hanno bocciata.

L’esercito siriano ha inviato rinforzi che includevano migliaia di soldati della quarta, quinta e nona divisione dell’esercito per lanciare un’operazione militare volta a riconquistare Deraa al-Balad ed eliminare ogni presenza radicale.

Secondo quanto riferito, Deraa è stata liberata dal terrorismo nell’estate del 2018 dopo una riconciliazione sponsorizzata dalla Russia in cui gli estremisti hanno consegnato le loro armi medie e pesanti, mentre il resto è partito per la provincia settentrionale di Idlib.

La provincia è teatro di ripetuti attacchi contro i militari e leader locali che Damasco attribuisce a superstiti gruppi estremisti che eseguono le istruzioni dei loro sponsor all’estero.

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE