giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Accusato il ministro dell’Istruzione britannico di censurare la questione palestinese

Londra, 3 ago (Prensa Latina) Il ministro dell'Istruzione del Regno Unito, Gavin Williamson, è accusato oggi in tribunale per aver tentato di censurare i dibattiti sulla questione palestinese nelle scuole.

 

Le accuse sono state mosse da Cage, un ente di beneficenza con sede a Londra, sulla base di una lettera inviata da Williamson lo scorso maggio ai dirigenti scolastici.

Nella lettera, il ministro chiedeva di garantire l’imparzialità politica nell’affrontare il conflitto israeliano-palestinese, dopo l’aumento degli incidenti antisemiti in alcuni centri a seguito dei bombardamenti israeliani contro la Striscia di Gaza.

Secondo Cage, anche se il ministro ha affermato preoccupazione per le manifestazioni antisemite, non ha mai riconosciuto l’importanza del diritto all’associazione e all’espressione politica.

Il suo obiettivo era stabilire un modello chiuso per le discussioni sulla questione, ha affermato l’istituzione, che si dedica al combattimento dell’ingiustizia e dell’oppressione.

Ha inoltre osservato che le intenzioni di Williamson di censurare il dibattito sono state ulteriormente esposte quando ha suggerito che le scuole interagiscono con organizzazioni apertamente pro-Israele per cercare un presunto equilibrio.

Questo caso tenta di stabilire che non è compito del governo “coreografare” le discussioni politiche nelle scuole come se fosse un regime autocratico, ha concluso l’amministratore delegato di Cage, Muhammad Rabban.

Ig/nm

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE