giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Sottolineano i valori antimperialisti nell’opera del Poeta Nazionale di Cuba

L'Avana, 5 ago (Prensa Latina) L'opera del Poeta Nazionale Cubano, Nicolás Guillén, certifica il suo carattere antimperialista e la sua lotta per la giustizia sociale, ha affermato il nipote e presidente della fondazione che porta il suo nome, Nicolás Hernández.

Hernández ha sottolineato il lavoro di suo nonno come attivista per la libertà e l’uguaglianza, e una lirica in cui si basa l’umanitarismo caraibico e la necessità di eliminare i mali che affliggono Cuba.

“Nella sua poesia c’è evidenza della sua preoccupazione per questi ideali, insieme al disincanto che aveva per gli affari politici, poiché viveva in una Repubblica dove la politica non aveva come obiettivo il benessere del popolo”, ha detto all’Unione degli Scrittori e degli Artisti di Cuba (Uneac).

Come ha confermato, è stato nel 1937 quando ha visitato Spagna per partecipare al Congresso degli Intellettuali in Difesa della Cultura che questi principi rivoluzionari sono stati rafforzati e ha acquisito un impegno per l’ideale di giustizia e solidarietà.

Lì, nel bel mezzo della guerra civile antifascista che la nazione europea stava conducendo, Guillén si è relazionato con famosi intellettuali come Antonio Machado, Pablo Neruda, Rafael Alberti e César Vallejo, e è stato membro del Partito Comunista Spagnolo.

Nato nella provincia cubana di Camagüey, l’autore di Elegía a Jesús Menéndez ha sviluppato un lavoro ammirevole come attivista politico e in difesa degli afro-discendenti, inquadrando la sua poesia nei processi di meticciato e transculturazione.

Ig/yrv

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE