giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Chiedono che Canada ponga fine alle esportazioni di armi in Medio Oriente

Ottawa, 17 ago (Prensa Latina) L'organizzazione globale World Beyond War ha esortato oggi il governo canadese a porre fine alle esportazioni di armi verso le nazioni del Medio Oriente.

“Il paese deve dare una svolta di 180 gradi se vuole davvero adempiere al suo discorso di ‘garante della pace mondiale'”, ha affermato la coordinatrice dell’organizzazione in Canada, Rachel Small.

Insisteremo su questa affermazione per tutta la durata della campagna in vista delle elezioni del 20 settembre, recentemente annunciate dal primo ministro Justin Trudeau, ha affermato l’attivista.

Due settimane fa, i media locali hanno rivelato che il governo canadese ha approvato nel 2020 un accordo per vendere esplosivi del valore di 74 milioni di dollari all’Arabia Saudita.

Non è concepibile che Canada sia in testa alla lista degli esportatori di armi che provocano solo guerre e crisi umanitarie nei paesi asiatici e africani, ha aggiunto.

La denuncia è arrivata una settimana dopo il terzo anniversario di un attacco aereo saudita su un autobus che ha ucciso più di 50 persone, tra cui 40 bambini, in Yemen.

Secondo i dati dell’organizzazione, nel 2019 Ottawa ha esportato in Arabia Saudita 2,8 miliardi di dollari in armi, una cifra 77 volte superiore agli aiuti umanitari offerti allo Yemen nello stesso anno.

Canada è uno dei maggiori venditori di armi e attrezzature militari al mondo.

Ig/age

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE