mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Le difese aeree siriane respingono un intenso attacco missilistico israeliano

Damasco, 20 ago (Prensa Latina) Le batterie di difesa antiaerea dell'esercito siriano hanno respinto ieri un bombardamento missilistico israeliano, considerato il più intenso ed esteso contro questa nazione levantina dall'inizio dell'anno.

Secondo una dichiarazione rilasciata dal ministero della Difesa, i missili sono stati lanciati alle 23:03 (ora locale) da aerei da combattimento israeliani che sorvolavano il sud-est della capitale libanese, Beirut, e miravano a punti situati intorno alla capitale, nella provincia centrale di Homs.

La maggior parte dei missili ostili è stata abbattuta e le conseguenze dell’attacco sono attualmente in fase di valutazione, aggiunge la nota.

Fonti militari consultate a condizione di anonimato da Prensa Latina hanno assicurato che gli obiettivi bombardati si trovano presso la base aerea di Mezzeh nella capitale Damasco, nella regione di Qalamoun nella provincia di Damasco-Campo vicino al confine con Libano, e nella parte occidentale di Homs.

Hanno chiarito che le posizioni colpite erano batterie di difesa antiaerea e unità del movimento libanese Hezbollah che si trova in Siria su richiesta del suo governo per sostenere la lotta al terrorismo.

Secondo le autorità di Damasco, Israele ha perpetrato circa 100 attacchi contro il territorio siriano durante il 2020 e quest’anno sono già stati superati i 21.

Ig/fm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE