sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

López Obrador esige a Joe Biden la sospensione del bloqueo contro Cuba

Messico, 16 set (Prensa Latina) Il presidente del Messico, Andrés Manuel López Obrador, ha invitato oggi al presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, ad agire con grandezza e porre fine per sempre al bloqueo e alla politica di risentimento contro Cuba.

In un discorso per il 211° anniversario del Grito de Dolores e il 200° anniversario dell’Indipendenza, con il quale ha aperto la tradizionale parata militare che commemora l’ingresso dell’esercito di Trigarante a Città del Messico nel 1821, il presidente ha ribadito i suoi criteri espressi lo scorso giugno nel Castello di Chapultepec in merito alla grandezza del popolo cubano.

Davanti al presidente Miguel Díaz-Canel, ospite speciale, che ha anche tenuto un discorso, López Obrador ha ribadito che Cuba rappresenta un popolo che ha conosciuto come pochi al mondo essere fedele alla sua continuità storica e affermare il suo diritto a vivere libero, senza permettere interferenze da parte di qualsiasi potenza straniera.

Ho detto, e lo ripeto, che possiamo essere d’accordo o meno con la Rivoluzione Cubana e il suo governo, ma aver resistito quasi 60 anni senza sottomissione è un’impresa storica indiscutibile.

Per la sua lotta in difesa della sovranità, il popolo cubano merita il premio della dignità e l’isola deve essere riconosciuta come la nuova Numancia per il suo esempio di resistenza, e penso che per lo stesso motivo dovrebbe essere dichiarata patrimonio dell’umanità, ha detto.

Ora aggrego solo che il governo che rappresento esige rispettosamente agli Stati Uniti di revocare il bloqueo contro Cuba perché nessuno stato ha il diritto di sottomettere un altro popolo, un altro paese.

Se quella strategia perversa, ha espresso, dovesse avere successo, cosa che non sembra probabile, diventerebbe un trionfo di Pirro, ignobile e vile, una macchia di quelle che non si cancella nemmeno con tutta l’acqua dell’oceano. È meglio la comprensione, il rispetto reciproco e la libertà senza condizioni o arroganza.

Ha fatto come esempio l’atteggiamento dell’ex presidente degli Stati Uniti Jimmy Carter, che ha saputo andare d’accordo con il generale Omar Torrijos per ripristinare la sovranità sul canale di Panama.

Speriamo che Biden, che ha abbastanza sensibilità politica, agisca con quella grandezza e metta fine per sempre alla politica di risentimento contro Cuba, ha concluso López Obrador.

Ig/lma

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE