domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il presidente boliviano ratifica il rifiuto delle politiche dell’FMI

La Paz, 24 set (Prensa Latina) Il presidente della Bolivia, Luis Arce, ha affermato oggi che il suo governo non ha mai accettato crediti dal Fondo Monetario Internazionale (FMI) né mantiene rapporti economici con tale organizzazione.

 

Intervistato dal catena internazionale RT, Arce ha spiegato la sua discrepanza con l’FMI, “perché non è d’accordo con il loro modo di svolgere la politica economica”, come citato dall’agenzia boliviana Abi.

 

“Non abbiamo mai accettato nessun prestito dal Fondo”, ha ratificato il presidente e ha spiegato che ciò che il governo de facto di Jeanine Áñez ha realizzato è stato “prendere in prestito denaro”, è stato un credito e “quello che abbiamo ricevuto è stata un’assegnazione di diritti speciali di giro (DEG), per il quale non abbiamo mai ricevuto un prestito”, ha sottolineato il presidente.

 

Arce ha anche affermato che il governo del Movimento Al Socialismo non ha mai avuto un programma finanziario con l’FMI, perché dal 2006, anno in cui è iniziata l’amministrazione dell’ex presidente Evo Morales, è stata tracciata una “linea chiara” nei confronti di quell’organizzazione internazionale.

 

Il presidente ha precisato che la direzione de facto, avendo un contratto di credito con l’FMI, “si stava impegnando a svalutare la moneta boliviana”, con la quale il governo da lui guidato non è d’accordo e ha proceduto a sospendere e restituire quelle risorse, ha riferito l’Abi.

 

Ha aggiunto che per questo motivo, una volta assunta la presidenza, Bolivia ha restituito all’ente 351,5 milioni di dollari, che facevano parte di quel prestito richiesto nell’aprile del 2020 da Áñez.

 

“Non abbiamo rapporti con quell’organizzazione internazionale perché non siamo d’accordo con il loro modo di svolgere la politica economica e abbiamo un nostro modello economico che ha avuto successo”, ha concluso Arce.

 

Ig/dla

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE