venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Incubatore per l’artigianato, per preservare e salvare il patrimonio della Siria

Damasco, 24 set (Prensa Latina) Un gruppo di veterani artigiani siriani ha realizzato il sogno di un centro “Incubatore per le Professioni Tradizionali”, il cui obiettivo è l'insegnamento, la formazione e la conservazione delle professioni del patrimonio che sono state colpite dalla guerra.

 

Si tratta di un progetto di sviluppo culturale globale per salvare l’artigianato in quanto aspetto importante dell’identità culturale siriana, ha detto a Prensa Latina, Adnan Tanbakji, segretario dell’Associazione per il salvataggio e la protezione del patrimonio popolare in Siria.

 

Ha spiegato che l’Incubatore è stato allestito nelle strutture della vecchia vetreria, abbandonata da 20 anni, nel quartiere Dumar alla periferia di Damasco, e comprende spazi per 36 tipi artigianali diversi, tra cui broccato, seta, mosaico, oreficeria e ceramica, tra gli altri.

Il Centro è diventato anche la sede permanente di circa 38 Sheik Kar – l’antico nome dato ai maestri artigiani più esperti nella loro professione – e ospita corsi per bambini e ragazzi per trasferire competenze e garantire la continuità di quelle professioni, ha aggiunto Tanbekji.

 

Organizziamo corsi di formazione per parenti di martiri e feriti di guerra e anche per persone con bisogni speciali, ha chiarito.

 

Ogni corso dura cinque settimane e al termine il diplomato riceve un attestato dall’Unione Generale degli Artigiani; inoltre, vengono offerte loro opportunità di lavoro e persino supporto per avviare i loro piccoli laboratori, ha chiarito Tanbekji.

 

Uno degli obiettivi della guerra contro Siria è cancellare la sua cultura e la sua identità, mentre i nostri sforzi sono volti invece a preservarle e persino ad espandere e innovare il nostro patrimonio artigianale, hanno concluso alcuni artigiani partecipanti.

 

Ig/fm

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE