lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Palestina mette in evidenza il rapporto delle Nazioni Unite sulle responsabilità di Israele

Ramallah, 29 set (Prensa Latina) Il primo ministro palestinese Mohammad Shtayyeh ha evidenziato oggi un rapporto dell'Unctad che considera l'occupazione israeliana la causa principale dei problemi economici degli abitanti della Striscia di Gaza e della Cisgiordania.

Il documento della Conferenza delle Nazioni Unite sul Commercio e lo Sviluppo (Unctad) conferma che le azioni di Tel Aviv sono il principale ostacolo al nostro progresso, ha affermato il funzionario.

L’Autorità Nazionale Palestinese (Anp) ha un controllo limitato sulla terra, sulle risorse e sui confini del nostro territorio, ha affermato.

Shtayyeh ha esortato Israele a porre fine all’occupazione e ha sostenuto l’istituzione dello stato palestinese ai confini del 1967 con Gerusalemme come capitale.

Nel suo ultimo rapporto sulla Palestina, l’Unctad ha considerato l’occupazione israeliana e le sue pratiche sul campo come la ragione di tutti i problemi che hanno dovuto affrontare gli abitanti di Gaza e della Cisgiordania

Hanno presentato il testo a Ginevra il coordinatore degli aiuti al popolo palestinese di quell’organismo, Mahmoud al Khafif, e il funzionario per gli affari economici del gruppo, Mutasim al Aqra.

I due funzionari hanno sottolineato che la situazione era pessima prima della pandemia della COVID-19, ma è peggiorata perché le autorità di Tel Aviv non hanno fermato i loro piani di annessione, blocco e ostruzione alla circolazione di persone e merci.

Ig/rob

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE