martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Gli indigeni sono ancora nel parco della capitale della Colombia

Bogotá, 7 ott (Prensa Latina) Circa 300 indigeni continuano oggi nel Parco Nazionale di questa capitale, dove hanno dichiarato una protesta permanente fino a quando non saranno ascoltati dalle autorità.

Sebbene i funzionari dell’ufficio del sindaco della capitale si siano offerti di trasferirli temporaneamente in un rifugio nel parco di La Florida, nella parte occidentale della città, le comunità ancestrali riunite da settembre in quello spazio mantengono le loro richieste.

Si tratta di membri della comunità di Embera che sono arrivati in questa città dopo essere stati sfollati dai loro territori a Chocó e Pereira.

In questo parco trascorrono la notte in tende di plastica, si nutrono e vivono in condizioni deplorevoli.

L’ufficio del sindaco assicura che i manifestanti hanno già ricevuto aiuti finanziari, ma questo giovedì si terrà un incontro interistituzionale e di caratterizzazione della popolazione per iniziare una giornata di intervento e per ascoltare le loro richieste.

Gli indigeni chiedono che agli aiuti siano mantenute, senza limiti di tempo, condizioni di vita dignitose come l’accesso ai sistemi sanitari e alimentari.

Inoltre, chiedono che le autorità siano riconosciute per stabilire dialoghi che consentano di risolvere le esigenze dell’amministrazione distrettuale.

Di fronte alla proposta di tornare nei loro territori, chiedono garanzie per questo, poiché la violenza nelle loro zone di residenza impedisce loro di tornare.

Colombia ospita 90 gruppi indigeni, una delle diversità etniche più ricche del mondo, però tuttavia da secoli sono vittime di violenze, espropriazione delle loro terre, razzismo, guerra e stigmatizzazione, cause di sfollamento forzato.

Ig/otf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE