mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Parere positivo per dose di richiamo anti-COVID-19 a Cuba

L'Avana, 6 nov (Prensa Latina) Il Centro per il Controllo Statale dei Medicinali, delle Attrezzature e dei Dispositivi Medici (Cecmed) ha espresso parere positivo a favore della dose di richiamo a Cuba, riporta oggi una fonte istituzionale.

Secondo il sito web del Ministero della Salute Pubblica cubano, Cecmed ha valutato i rapporti presentati dall’Istituto Finlay dei Vaccini e dal Centro di Ingegneria Genetica e Biotecnologia, sui vaccini Soberana® Plus e Abdala.

Hanno dimostrato la necessità di somministrare una dose di richiamo, a partire da sei mesi dopo il completamento del programma di immunizzazione approvato contro la COVID-19 nel paese caraibico.

Entrambe le istituzioni hanno presentato i dati disponibili sulla sicurezza e la capacità dei vaccini di riattivare la risposta immunitaria.

La strategia per l’applicazione della dose di richiamo sarà attuata in maniera graduale e sarà definita dal Ministero della Salute Pubblica.

I vaccini di Cuba hanno un programma a tre dosi, ma la dose di richiamo non solo aumenterà il numero di cellule di memoria, ma aumenterà anche la qualità, ha recentemente sottolineato il direttore della politica scientifica del Gruppo delle Industrie Biotecnologiche e Farmaceutiche, Rolando Pérez.

Promuoveremo anticorpi con una migliore capacità neutralizzante, ha sottolineato Pérez.

La dose di richiamo non è un fenomeno esclusivo della più grande delle Antille, 27 paesi l’hanno approvata, 12 dei quali dall’America Latina, e in questo processo si possono combinare altri vaccini.

I nostri immunogeni sono sicuri, senza gravi effetti avversi, ha confermato Pérez, che ha spiegato che la strategia sarà graduale per ottenere una maggiore protezione contro nuove varianti e misure di flessibilità.

Ig/joe

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE