domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Lo scrittore Anderson rivela i dettagli della guerra sporca contro Siria

Damasco, 8 nov (Prensa Latina) Lo scrittore australiano Tim Anderson ha presentato in questa capitale il suo libro "La propaganda della guerra sporca contro Siria", in cui denuncia la feroce campagna mediatica contro questa nazione araba.

Nelle dichiarazioni a Prensa Latina, Anderson ha assicurato di aver cercato di confutare le menzogne e le falsità diffuse dai media attraverso decine di testimonianze di militari e civili, vittime del terrorismo, raccolte durante le sue 10 visite in Siria, dal 2013.

 

Nel mio libro ho scritto la verità raccolta da varie fonti, più di 500, e il mio obiettivo era presentare una visione obbiettiva e reale di ciò che accade per coloro che sono stati influenzati dal travisamento e dalla falsificazione della stampa occidentale, ha affermato il professore di Scienze Politiche presso l’Università di Sydney.

Ha sottolineato di aver percepito in Siria una disinformazione senza precedenti nella storia della memoria vivente dell’umanità.

 

Ha riconosciuto di essere stato ispirato per l’idea del suo libro dalle campagne lanciate contro Cuba, Venezuela e altri paesi progressisti e antimperialisti dell’America Latina, che hanno dovuto affrontare false accuse sui diritti umani, la libertà e la democrazia.

 

Quello che è successo in Siria nel secondo decennio di questo secolo è una replica delle campagne di disinformazione su presunte violazioni dei diritti umani che hanno cercato un “intervento umanitario” a Cuba e in Venezuela.

 

Anderson ha rivelato a Prensa Latina di aver subito enormi pressioni per cambiare posizione ed è stato persino licenziato dall’università per le sue opinioni sulla Siria e per aver criticato gli attacchi israeliani contro il popolo palestinese.

 

Queste pressioni non mi hanno dissuaso né intaccato la mia convinzione anzi, al contrario, mi hanno dato un motivo in più per indagare meglio e difendere la verità, ha concluso l’accademico.

 

 

Ig/fm 

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE