lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il presidente boliviano ricorda le vittime del massacro di Sacaba

La Paz, 15 nov (Prensa Latina) Il presidente boliviano Luis Arce ha reso omaggio oggi alle vittime del massacro di Huayllani, Sacaba, nel dipartimento di Cochabamba, avvenuto due anni fa durante il regime de facto di Jeanine Áñez.

“Ricordiamo dopo due anni il massacro di Huayllani, a Sacaba, dove sono stati uccisi 11 fratelli e più di 120 sono stati feriti”, ha detto il presidente sul suo account ufficiale di Twitter.

“Il rapporto del Gruppo Interdisciplinare degli Esperti Indipendenti (GIEI) ha confermato che si trattava di esecuzioni sommarie. Onore e gloria ai nostri martiri di Huayllani!”, ha evidenziato Arce.

Il 15 novembre 2019, dopo il golpe di stato contro l’allora rieletto presidente Evo Morales e durante il regime di Áñez, polizia e militari hanno effettuato un’operazione nella zona di Huayllani del comune di Sacaba contro le proteste degli abitanti della zona che chiedevano rispetto per la democrazia.

Secondo il report del GIEI, presentato il 17 agosto, durante gli sconvolgimenti sociali della fine del 2019 in Bolivia, si sono registrati massacri da parte di militari e forze di polizia contro civili, comprese “esecuzioni sommarie”, che hanno provocato almeno 37 morti e centinaia di feriti.

Ha aggiunto che durante il periodo di gestione di Áñez si sono registrati due gravi eventi: il 15 novembre nella città di Sacaba e quattro giorni dopo presso l’impianto di gas di Senkata, nella città di El Alto, vicino a La Paz.

Ig/lpn

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE