domenica 21 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba denuncia il bloqueo degli Stati Uniti nelle istituzioni ambientali

L'Avana, 6 dic (Prensa Latina) Il ministro delle Relazioni Internazionali cubano Bruno Rodríguez ha denunciato oggi l'ingerenza degli Stati Uniti nell'istituzione di meccanismi volti a finanziare perdite e danni causati dal cambiamento climatico.

La nazione del nord, principale responsabile dell’attuale situazione climatica, impedisce un equo compenso per i paesi più vulnerabili alle catastrofi climatiche, ha criticato il ministro delle Relazioni Internazionali sul suo account di Twitter.

Alla più recente Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021 (COP 26), i paesi più colpiti hanno alzato la voce per chiedere ai paesi sviluppati i finanziamenti necessari per perdite o danni.

Secondo le stime, gli importi annuali necessari nel 2030 affinché i paesi in via di sviluppo si adattino al clima, se verranno rispettate le riduzioni delle emissioni annunciate durante l’incontro, oscillano tra i 100 e i 300 miliardi di dollari all’anno.

Però, le cifre per compensare le perdite e i danni causati dal cambiamento climatico nel 2030, secondo il World Wide Fund for Nature (WWF), sarebbero più alte.

In questo contesto, gli importi offerti dai paesi sviluppati sono addirittura inferiori a quelli donati per l’adattamento.

Ig/ebr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE