sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba sarà il primo paese latinoamericano ad essere vaccinato completamente contro la COVID-19

Cuba potrebbe essere il primo paese completamente vaccinato contro la COVID-19 in America Latina entro giugno del 2022, hanno riferito oggi le autorità sanitarie.

 

Secondo il direttore nazionale di epidemiologia, Francisco Durán, le recenti proiezioni dell’Organizzazione Panamericana della Sanità (OPS) suggeriscono che Cuba sarà il leader nella regione con programmi di immunizzazione completi applicati ogni 100 abitanti.

 

Secondo il Ministero della Sanità Pubblica di Cuba (Minsap), alla fine dell’11 di questo mese, l’83,7% della popolazione (9.361.872 persone) sarà  in quelle condizioni, un dato che pone l’isola come il primo in America Latina e secondo a livello mondiale, superato solo dagli Emirati Arabi Uniti.

 

I dati internazionali sono supportati anche dai dati raccolti nel portale statistico dell’Università di Oxford, Our World in Data, che riflette anche che Cuba supera Cile, Uruguay e Brasile nella regione.

 

D’altronde la maggiore delle Antille è al primo posto anche per numero di dosi di vaccini COVID-19 somministrate ogni 100 abitanti con una media di 255,89.

 

Un altro aspetto riflesso da Our World in Data è che Cuba occupa il primo posto nel numero totale di dosi somministrate (29.006.443) -secondo la sua popolazione- come parte del protocollo iniziale o come rinforzo.

 

In quest’ultimo aspetto, un totale di 685.324 persone hanno già il booster (rinforzo), di cui 69.994 nell’ambito di uno studio clinico e 615.380 appartenenti a territori e gruppi a rischio selezionati.

 

Secondo il Minsap, 10.218.705 cittadini hanno almeno una dose dei vaccini cubani Soberana 02, Soberana Plus e Abdala, cifra che comprende i convalescenti dalla malattia a cui viene somministrata una sola iniezione di Soberana Plus.

 

Di quel totale, con la seconda dose si contano circa 9.263.570 persone e con la terza 8.838.844.

 

Cuba è stata anche la prima nazione al mondo ad avviare una campagna di massa per i bambini a partire dai due anni e attualmente più di 1,6 milioni di bambini hanno il programma anti-COVID-19 completo.

 

Our World in Data riporta che il 56% della popolazione mondiale ha ricevuto almeno una dose di immunizzanti e in tutto il mondo sono state somministrate circa 8.470 milioni di iniezioni.

 

Solo il 7,1% delle persone nei paesi a basso reddito ha ricevuto la prima iniezione.

 

Claudia Dupeyron, giornalista di Prensa Latina

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE