lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

L’opposizione blocca un’importante riforma fiscale in Perù

Lima, 16 dic (Prensa Latina) La riforma fiscale voluta dal governo peruviano per favorire il rilancio economico e far fronte alle emergenze sociali, sembra oggi bloccata dal parere negativo di un'importante commissione parlamentare, controllata dall'opposizione.

La Commissione Costituzionale del Congresso della Repubblica ha emesso un parere che taglia drasticamente le misure proposte nella riforma, soprattutto eliminando un’imposta sulle eccedenze ottenute dalle compagnie minerarie, a causa dell’aumento del prezzo internazionale del rame.

Il gruppo legislativo ha anche ridotto da 120 a 90 giorni il tempo richiesto dal ministro dell’Economia, Pedro Francke, per applicare le misure e ha ridotto o eliminato molte di queste, che significavano maggiori entrate per l’erario.

Le misure bloccate proponevano di modificare il regime fiscale minerario, aumentando l’imposta sul reddito per chi guadagna più di 300.000 soles (75mila dollari) l’anno e riscuotendo le tasse dalle società che, dall’estero, offrono servizi televisivi per Internet, molto diffusi in Perù.

La presidente della Commissione Costituzione e promotrice dei tagli, Patricia Juárez, ha affermato che “tutto ciò che significa creare tasse” era stato escluso dalla riforma originaria.

Il risultato in cifre, secondo il ministero dell’Economia e delle Finanze, riduce la raccolta che la riforma voleva ottenere annualmente da 12 miliardi di soles a soli 1264 milioni di soles.

Ig/mrs

 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE