mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Díaz-Canel ricorda il ritorno a Cuba dei Cinque Eroi

L'Avana, 17 dic (Prensa Latina) Il presidente di Cuba, Miguel Díaz-Canel, ha ricordato oggi il ritorno nel loro paese sette anni fa di tre dei Cinque Eroi che scontarono un'ingiusta detenzione nelle carceri degli Stati Uniti, per aver combattuto il terrorismo.

 

“Giorno indimenticabile quel #17dicembre 2014, quando Gerardo, Ramón e Antonio arrivarono in patria e la promessa di #Fidel che i Cinque sarebbero tornati si avverò”, scriveva il presidente sul suo account di Twitter.

 

I Cinque, come erano conosciuti in tutto il mondo, hanno subito condanne immeritate negli Stati Uniti dopo un processo legale con varie irregolarità, presumibilmente per far parte di una rete di spionaggio del governo cubano.

 

La realtà è che i combattenti del terrorismo hanno monitorato i movimenti delle organizzazioni che pianificavano attacchi di aerei pirati, azioni di sabotaggio e attacchi contro la maggiore delle Antille, sotto lo sguardo complice delle autorità della nazione settentrionale.

 

Nonostante non fosse possibile verificare che avessero accesso a informazioni sui rischi per la sicurezza nazionale, sono rimasti nelle carceri statunitensi per più di 16 anni.

 

Nel mezzo della battaglia per il ritorno dei Cinque combattenti, il leader storico Fidel Castro ha pronunciato in una marcia di massa del popolo cubano la frase storica: “Vi dico solo una cosa: torneranno”.

 

Ig/lrg

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE