venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Lula esige la libertà per il fondatore di WikiLeaks, Julian Assange

Brasilia, 21 dic (Prensa Latina) L'ex presidente del Brasile, Luis Inácio Lula da Silva ha esatto oggi il rilascio del giornalista e fondatore di Wikileaks, Julian Assange, detenuto in un carcere di massima sicurezza nel Regno Unito.

 

“Assange non ha commesso nessun crimine, ha fatto solo giornalismo, rivelando informazioni importanti per il mondo. Dovrebbe essere rilasciato, dovrebbero essere ritirate le accuse contro di lui e dovrebbero dargli il permesso di vivere in pace dopo anni di prigionia ingiusta”, ha scritto sul suo profilo di Twitter.

L’attivista australiano ha una richiesta di estradizione pendente dagli Stati Uniti, per processarlo per aver divulgato “informazioni segrete” che dimostravano al mondo omicidi e altre violazioni dei diritti umani commesse dalle truppe di occupazione statunitensi in Medio Oriente.

Ed inoltre ha dimostrato come gli statunitensi spiano anche leader di vari paesi, e come agiscano le ambasciate di Washington nel resto del mondo, cioè sono centri di raccolta di informazioni contro il diritto internazionale e i paesi ospitanti.

“Assange è un eroe della libertà di stampa e dovrebbe essere libero. La persecuzione contro di lui, il suo arresto e la minaccia di estradizione dovrebbero causare indignazione in tutti i democratici del mondo”, ha concluso Lula, candidato alle elezioni generali del Brasile nel 2022.

Ig/avs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE