lunedì 15 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Turchia continua le sue azioni militari nel nord della Siria

Damasco, 23 dic (Prensa Latina) L'esercito turco e le organizzazioni radicali ad esso collegate hanno continuato oggi i bombardamenti con artiglieria e missili nei dintorni della cittadina di Tel Temer, nella provincia siriana nordorientale di Hasakeh. Le immagini pubblicate dall'agenzia nazionale SANA hanno presentato grandi danni materiali alle case dei civili a seguito degli attentati, che hanno causato anche lo sfollamento di centinaia di famiglie.

 

Attivisti locali citati dal quotidiano al-Watan hanno riferito di violenti scontri tra l’esercito turco e le sue milizie locali da un lato, e le cosiddette Forze Democratiche Siriane (FDS) dall’altro.

 

Hanno sottolineato che tre soldati filo-turchi hanno perso la vita nei combattimenti, mentre Ankara ha annunciato di essere stata in grado di neutralizzare 13 membri della milizia separatista FDS.

 

Secondo i media locali, i militari di Ankara alle frontiere aprono il fuoco sui contadini siriani e impediscono loro di avvicinarsi ai loro terreni agricoli vicino alla recinzione di confine.

 

Dal 2018, i militari turchi e i gruppi armati illegali controllano vaste aree nelle province di Idlib, Aleppo, Raqa e Hasakeh nel nord della Siria.

 

In più occasioni Damasco ha denunciato questa presenza e l’ha descritta come un’occupazione, assicurando che i continui attacchi della Turchia cercano un cambiamento demografico attraverso lo sfollamento dei civili.

 

Ig/fm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE