mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Premio Nobel argentino chiede a Biden di revocare il bloqueo contro Cuba

Il premio Nobel per la pace argentino, Adolfo Pérez Esquivel, ha inviato una lettera aperta al presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, chiedendogli di aprire la mente e il cuore e di porre fine al bloqueo contro Cuba.

 

Nella sua lettera, Pérez Esquivel ha affermato che l’isola caraibica non è una minaccia per la sicurezza degli Stati Uniti e basta vederne l’azione nel mondo, come le brigate mediche che sostengono le popolazioni più bisognose.

“La proposta che vi faccio, come tante altre organizzazioni nel mondo, presenti anche negli Stati Uniti, è di aprire la mente e il cuore per risolvere un conflitto senza fine, come il bloqueo contro Cuba”, ha detto.

Occorre la volontà politica del Congresso e la sua, per aprire un tavolo di dialogo e raggiungere soluzioni per il bene di tutti, ha aggiunto.

L’anche coordinatore del Servizio per la Pace e la Giustizia (Serpaj), ha precisato che il mondo spera che il governo Biden si unisca ai suoi sforzi per generare unità e pace.

Tuttavia, gli Stati Uniti continuano ad imporre un assedio ingiusto e immorale contro il popolo cubano, nonostante i ripetuti appelli delle Nazioni Unite per revocare il bloqueo che dura da quasi 60 anni, ha sottolineato.

Lei sa perfettamente bene che il bloqueo è un fallimento e che è necessario trovare nuove vie di convivenza e rispetto reciproco, ha detto il Nobel a Biden.

Inoltre, ha esortato il presidente degli Stati Uniti a chiudere la prigione di Guantanamo a Cuba, a rispettare i diritti umani e l’autodeterminazione dei popoli.

Maylin Vidal, corrispondente di Prensa Latina in Argentina

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE