mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Aumenta a 27 il bilancio delle vittime di scontri in Colombia

Bogotà, 6 gen (Prensa Latina) L'ufficio del procuratore generale colombiano ha confermato di aver trovato da domenica scorsa ad oggi 27 cadaveri nelle zone rurali di Arauca, dove si sono verificati scontri tra gruppi armati.

“I 27 corpi sono presso la sede dell’Istituto di Medicina Legale e Scienze Forensi. In questo momento, le autopsie vengono eseguite con la massima velocità”, ha affermato il procuratore generale della Nazione, Francisco Barbosa.

Ha aggiunto che ad oggi gli esperti hanno identificato 20 persone, di cui due donne, due minorenni e quattro cittadini venezuelani.

Ha sottolineato che i corpi sono stati trovati a Fortul, Saravena e Arauquita, nel dipartimento di Arauca, e a Cubará, dipartimento di Boyacá.

Tuttavia, le ispezioni preliminari stabiliscono che tutte le vittime sono state colpite a distanza ravvicinata,uccisi da sicari, il che indica che non ci sono stati combattimenti.

Dall’ultimo giorno 2 gennaio, presunti ex guerriglieri delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia-Esercito del Popolo, che hanno abbandonato il processo di pace, e membri dell’Esercito di Liberazione Nazionale si sono scontrati in vari comuni dell’Arauca, secondo alcune versioni, per la disputa sul territorio in cui sono operativi.

Più di 600 soldati sono arrivati ieri al dipartimento per rafforzare la sicurezza nei centri abitati di Puerto Nariño, La Esmeralda, Aguachica, La Paz ed El Botalón.

A seguito di un ordine emesso dal presidente Iván Duque a seguito degli scontri tra gruppi armati nei giorni scorsi in quella regione, al confine con Venezuela, due battaglioni sono arrivati per via aerea e terrestre con mezzi blindati.

Ig/otf

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE