giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba invia in Siria una donazione di vaccino Abdala contro la COVID-19

L'Avana, 7 gen (Prensa Latina) Cuba ha inviato 120.000 dosi di Abdala in Siria, ha riferito oggi il Centro di Ingegneria Genetica e Biotecnologie (CIGB), l'istituto che produce il vaccino contro la COVID-19, il primo in America Latina contro la malattia.

 

L’obiettivo della spedizione è “aiutare questo popolo fratello nella loro lotta contro la pandemia”, ha affermato l’ente di ricerca scientifica attraverso un messaggio sul social network Twitter, senza specificare il momento dell’autorizzazione dell’immunogeno nella nazione araba.

 

Abdala ha ricevuto il certificato dell’uso in emergenza su questa isola caraibica nel luglio del 2021, dopo aver confermato di soddisfare i requisiti e i parametri richiesti in termini di qualità, sicurezza ed efficacia per questo tipo di procedura.

 

Dai dati ottenuti negli studi clinici, ha dimostrato un’efficacia nella prevenzione delle forme sintomatiche della malattia del 92,28%.

 

È stato inoltre autorizzato dalle rispettive autorità per la sua applicazione in Iran, Venezuela, Vietnam, Nicaragua, Saint Vincent e Grenadine e recentemente in Messico.

 

Siria affronta la pandemia tra un blocco soffocante e severe sanzioni imposte dal governo degli Stati Uniti e dall’Unione Europea, che impediscono l’importazione delle attrezzature e delle forniture mediche necessarie.

 

Su 17,5 milioni di abitanti, è riuscita a immunizzare solo poco più di 700.000 persone, soprattutto con lotti di vaccini inviati dalla Cina.

 

 

Ig/znc

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE