mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Iran si rifiuta di negoziare sotto pressione o minaccia

Teheran, 10 feb (Prensa Latina) Il presidente dell'Iran, Seyed Ebrahim Raisi, ha ribadito oggi la volontà del suo paese di rimanere al tavolo di dialogo di Vienna per salvare l'accordo nucleare del 2015, ma eviterà le minacce e le pressioni straniere.

“La Repubblica Islamica non ha mai abbandonato il tavolo del dialogo ed è sempre stata molto seria nelle trattative”, ha detto Raisi durante un incontro con gli ambasciatori esteri in questa capitale.

Dichiarazioni rilasciate in diretto riferimento al Piano Integrale d’Azione Congiunto (PIAC) in cui Iran ha sempre dimostrato volontà diplomatica e serietà di rispettare quanto concordato nei colloqui in corso nella capitale austriaca, per ripristinare l’accordo nucleare, di cui gli Stati Uniti si sono ritirati unilateralmente.

Dall’inizio del 2021 Iran ha partecipato a cicli di negoziati con il Gruppo 4+1, composto da Regno Unito, Francia, Russia e Cina, più Germania, attualmente in fase di sviluppo del suo ottavo ciclo.

Raisi ha confermato che la Repubblica Islamica e la sua grande nazione “non si sottometteranno mai a minacce, pressioni e politiche unilaterali basate sulla forza”.

Ig/ynr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE