martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Negano in Bolivia che l’ex presidentessa de facto sia in isolamento

La Paz, 21 feb (Prensa Latina) La Direzione Generale del Regime Penitenziario (DGPR) della Bolivia ha negato oggi in una nota consegnata alla stampa che l'ex presidentessa de facto Jeanine Áñez sia detenuta in isolamento e che i suoi diritti alla salute siano stati violati.

Coloro che sollevano l’azione per la libertà non hanno potuto provare le loro affermazioni ed, al contrario, il DGPR ha un dossier quotidiano di monitoraggio della salute di Áñez, afferma il documento.

C’è un resoconto dettagliato delle ore e dei giorni delle visite e registra i ripetuti e abietti comportamenti della signora Carolina Ribera, aggiunge il documento che risponde a un ricorso presentato dall’avvocato di Áñez affinché l’ex presidentessa de facto ricevesse assistenza medica al di fuori del prigione di Miraflores e le denunce di sua figlia.

Secondo la dichiarazione del DGRP, il 20 di questo mese, con la delibera 3/2022, il giudice per il controllo delle garanzie costituzionali ha negato, tra l’altro, per insufficienza di prove, la tutela dell’azione di libertà proposta.

Inoltre, hanno negato un presunto attacco alla figlia di Áñez, Carolina Ribera, e hanno registrato il suo comportamento abbietto in ripetute occasioni.

In relazione allo sciopero della fame che l’ex senatrice sta facendo da 13 giorni, il deputato del Movimento per il Socialismo, Juan Angulo, ha ricordato che sono 38 le famiglie che esigono giustizia da due anni mentre lei mette in scena uno spettacolo politico e mediatico.

Ig/jpm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE