domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba chiede di preservare la pace e la sicurezza internazionale

L'Avana, 23 feb (Prensa Latina) Cuba ha fatto un appello oggi per preservare la pace e la sicurezza internazionale, ha denunciato gli sforzi degli Stati Uniti per imporre la progressiva espansione della NATO verso i confini della Federazione Russa.

Tale scopo della NATO costituisce una minaccia alla sicurezza nazionale di quel paese e alla pace regionale e internazionale, afferma una dichiarazione del Ministero delle Relazioni Internazionali dell’isola caraibica.

La nota del ministero delle Relazioni Internazionali invita gli Stati Uniti e i loro alleati “ad affrontare in modo serio e realistico le fondate richieste di garanzie di sicurezza della Federazione Russa, che ha il diritto di difendersi”, mentre auspica una soluzione diplomatica attraverso un approccio costruttivo ed un dialogo rispettoso per preservare la pace internazionale.

Il governo degli Stati Uniti ha minacciato Russia per settimane e manipolato la comunità internazionale sui pericoli di “un’imminente invasione di massa” dell’Ucraina, aggiunge il testo.

A tal fine, sottolinea, Washington ha fornito armi e tecnologia militare, dispiegato truppe in diversi paesi della regione, applicato sanzioni unilaterali e ingiuste e minacciato con altre rappresaglie, e allo stesso tempo ha scatenato una campagna di propaganda anti-russa.

Il comunicato del Ministero delle Relazioni Internazionali ricorda che Cuba ha già messo in guardia circa il pericolo di questa politica, e in questo senso ha citato le parole pronunciate il 22 febbraio 2014 dall’allora Presidente dei Consigli di Stato e dei Ministri, il generale d’esercito Raúl Castro Ruz, che ha avvertito:

“In questo momento in Ucraina si stanno verificando eventi allarmanti. L’intervento delle potenze occidentali deve cessare (…) Non va ignorato che questi eventi possono avere conseguenze molto gravi per la pace e la sicurezza internazionale”. Anni dopo, il 26 settembre 2018, davanti all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, il Presidente della Repubblica, Miguel Díaz-Canel Bermúdez, ha avvertito che “la continua espansione della NATO verso i confini con Russia comporta pericoli seri, aggravati per l’imposizione di sanzioni arbitrarie che respingiamo”, si legge nella dichiarazione.

Ieri, il presidente russo Vladimir Putin ha approvato il decreto che riconosce l’indipendenza e sovranità delle repubbliche della regione del Donbass fuori dal controllo di Kiev, decisione respinta dalle autorità ucraine.

Putin ha anche firmato accordi di amicizia, cooperazione e mutua assistenza con i leader di entrambi i territori, Denis Pushilin (Donetsk) e Leonid Pásechnik (Lugansk), e ha assicurato che Mosca contribuirà a garantire la pace nell’area.

Ig/rgh

 
ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE