domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba condanna la manipolazione dei diritti umani

Ginevra, 3 mar (Prensa Latina) Cuba ha ripudiato oggi, nella voce del suo ambasciatore all'ONU, Juan Antonio Quintanilla, la manipolazione della questione dei diritti umani come arma per attaccare i paesi sovrani.

Nel proseguimento dei dibattiti della 49° sessione del Consiglio dei Diritti Umani, il rappresentante permanente dell’isola ha denunciato la politicizzazione della questione da parte degli Stati Uniti, dopo che il segretario di Stato, Antony Blinken, ha qui sottolineato nel suo discorso Cuba ed altre nazioni.

“È curioso che quasi tutti i paesi da lei menzionati siano stati o siano vittime di misure coercitive ed azioni di interferenza politica da parte degli Stati Uniti”, ha avvertito Quintanilla.

Il diplomatico ha condannato Blinken, che nelle sue accuse di violazione dei diritti umani, ha dimenticato di esprimere preoccupazione per il bloqueo economico, commerciale e finanziario criminale e illegale imposto dal suo paese contro Cuba.

Questa politica di Washington causa da oltre 60 anni privazioni e sofferenze per la popolazione e colpisce tutte le sfere della vita nazionale, ha affermato l’ambasciatore al Palazzo delle Nazioni, ricordando che il bloqueo è il principale ostacolo allo sviluppo dell’isola e una violazione di massa e flagrante dei diritti umani della sua gente.

 Quintanilla ha anche menzionato nel suo discorso il rifiuto universale dell’assedio statunitense, la cui fine è richiesta anno dopo anno dalla comunità internazionale nell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, attraverso una risoluzione che gli Stati Uniti si ostinano a ignorare.

Ig/wmr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE