mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Il ministro degli Esteri venezuelano definisce la NATO come un anacronismo

Caracas, 14 mar (Prensa Latina) Il ministro degli Esteri venezuelano Félix Plasencia ha assicurato oggi che la NATO è diventata un anacronismo e dovrebbe scomparire.

In un’intervista al portale web russo Sputnik, il ministro degli Esteri venezuelano ha criticato l’espansione della Nato verso i confini della Russia, elemento che viola gli Accordi di Minsk.

Ha ricordato che questo ente regionale è stato creato con lo scopo di attaccare l’est ed ora non è più necessario, e “non sarebbe mai dovuto esistere. È un’istituzione per le guerre, per gli attentati, per le armi, che promuove differenze, belligeranza e significa morte”.

Placencia ha ribadito la condanna del governo bolivariano delle sanzioni contro Russia, che ha definito unilaterali e illegali.

“Sono una violazione della Carta delle Nazioni Unite e dei principi della comunità internazionale che non possono essere accettate”, ha sottolineato il capo della diplomazia venezuelana nella sua intervista con Sputnik.

Ha ricordato che anche Venezuela soffre di sanzioni unilaterali e ha ringraziato la nazione eurasiatica per il sostegno ricevuto, davanti al quale, ha sottolineato, alzeremo la voce contro qualsiasi misura che riguardi quel paese ed il suo governo.

Nel frattempo, ha descritto il suo omologo russo, Sergey Lavrov, come un caro amico di questa nazione sudamericana.

Ha annunciato che Lavrov è stato invitato in Venezuela, “insistiamo sull’invito. Spero che possa trovare il tempo per questa importante visita. Sono sicuro che ciò accadrà presto”.

Ig/ycv

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE